Cosa si mangia ad un barbecue vegan

Grigliata vegan: cosa mettere sul barbecue

Chi l’ha detto che il perfetto barbecue è solo quello a base di carne? Stupisci i tuoi amici onnivori e non con una grigliata vegan altrettanto saporita.

Le belle giornate estive sono perfette per grigliare in compagnia. Buon cibo, relax e divertimento. Un’occasione imperdibile per riunirsi con gli amici e fare festa.

Ma barbecue non deve per forza essere sinonimo di carne. Quello a base vegetale è un’alternativa insolita e originale  forse, ma ugualmente deliziosa e che non ti farà per forza rimpiangere il gusto di un hamburger di scottona.

Con un po’ di fantasia e qualche ricetta collaudata, potrai mettere sulla griglia tante alternative squisite ai sottoprodotti animali. Ed anche il palato degli onnivori sarà conquistato dal gusto vegan friendly

Provare per credere.

Come fare una grigliata vegan?

Una grigliata vegana e vegetariana va ben oltre i tristi panetti di tofu e il pane abbrustolito.Al contrario di quanto si pensi un menù vegano non è così monotono. C’è molto di più.

Per organizzare un barbecue vegan friendly, che soddisfi allo stesso tempo tutti i palati, puoi proporre tante idee facili e gustose. La vera sfida, in questo caso, è non farsi tentare dall’acquistare wurstel, burger e cotolette vegetali preconfezionati.

Il segreto, quando si parla di grigliata mista 100% vegana, è puntare sulla varietà.

  • Scegli i giusti ingredienti naturali;
  • Prepara gustose marinate e salse di accompagnamento;
  • Non lesinare con i contorni di verdure.

Ma, soprattutto, metti in moto fantasia e diletto per la cucina, e vai alla ricerca di ricette vegane sane, nutrienti e gustose. Tofu, seitan, tempeh. Ma anche legumi da abbinare alle verdure per realizzare degli ottimi burger vegani da fare alla griglia.

Potresti, ad esempio, provare anche il jackfruit (Giaca), un frutto esotico ricco di proteine molto utilizzato come alternativa vegetale alla carne. Dopo la cottura, infatti, ha un sapore forte e deciso che ricorda vagamente quello della carne di maiale.

Vediamo allora cosa non può mancare nel menù di una grigliata a base vegetale. Continua a leggere il prossimo paragrafo e scopri alcune proposte buone e salutari per un BBQ vegano perfetto.

Leggi anche, “Veganuary: 3 piatti vegani da provare a Gennaio”.

 

Grigliata vegetariana: un’alternativa che accontenta tutti

Dall’antipasto al piatto principale, verdure e ortaggi saranno gli ingredienti protagonisti del tuo barbecue vegetale.

Burger homemade, ricche insalate di accompagnamento e contorni grigliati. Avrai talmente tante alternative squisite a disposizione che anche il palato di chi non è vegano sarà soddisfatto nel gusto.

  • Bruschette 

Il grande classico delle grigliate estive è anche un piatto vegano, lo avresti mai pensato? Il pane abbrustolito e condito con pomodoro, olio di oliva e basilico fresco è una delizia che piace sempre a tutti. Dagli un tocco in più aggiungendo al condimento origano e olive taggiasche.

  • Spiedini di verdure e tofu alla griglia

Un’idea originale per utilizzare tutta la ricchezza della verdura estiva. Melanzane, peperoni, zucchine, cipolle, pomodorini, funghi, cipolle. Puoi alternare sullo spiedo le verdure che più ti piacciono a cubetti di tofu o seitan, marinati per qualche ora in olio evo, vino bianco, sale e peperoncino.

Un consiglio: prima di mettere i tuoi spiedini sulla griglia, spennella con un’emulsione di olio ed erbe aromatiche (rosmarino, salvia, timo). Saranno ancora più gustosi.

  • Burger vegetali

Qui avrai l’imbarazzo della scelta. Ci sono tantissime deliziose ricette per preparare in casa burger vegani con ingredienti 100% vegetali. Un’alternativa nutriente  agli hamburger di carne anche nell’alimentazione sana di tutti i giorni. Quello che ti consigliamo di provare? È a base di fagioli rossi, barbabietola e pomodori secchi.

  • Pannocchie grigliate

Tradizione Made in Usa molto amata anche dalle nostre parti. Ti consigliamo di bollire le pannocchie 10 minuti prima di cuocerle sulla griglia ben calda. Ricorda di girarle spesso per non farle attaccare alla brace. Gustate calde o tiepide con un pizzico di sale sono una bontà.

  • Verdure grigliate

Puoi davvero sbizzarrirti nella scelta delle verdure da mettere sulla brace. Del resto non sarebbe una grigliata vegana senza verdure. Quindi spazio a peperoni, zucchine, melanzane, cipolle, pomodori, porri, finocchi, radicchio e chi più ne ha più ne metta. Non scordare di condirle con olio, sale, pepe e aceto balsamico.

  • Patate 

Semplicemente grigliate o al cartoccio, non possono mai mancare in BBQ vegano. Scegli quelle novelle o americane, lavale, asciugale, tagliale a spicchi con la buccia o lasciarle intere. Avvolgile in fogli di alluminio con un rametto di rosmarino e lasciale cuocere sotto il calore della brace. Sono buone da mangiare bollenti, condite con olio e sale.  

Per accompagnare tutte queste bontà puoi preparare la salsa hummus, salsa verde al prezzemolo,  lo tzatziki greco (con yogurt vegetale), il guacamole di avocado e perché no, anche una deliziosa maionese vegana alla curcuma.

Un condimento facile e veloce da fare, proprio come quello originale. Basta sostituire il latte di soia alle uova e frullare con olio buono, limone e un pizzico di curcuma fino a che il composto non diventa cremoso. 

Non ci siamo dimenticati del dessert ovviamente. Prova a mettere sulla griglia ananas  o le pesche a fette: ideali come fine pasto accompagnate da un gelato rigorosamente vegetale. Un altro dolce vegano facile da preparare? Banane grigliate con al centro del goloso cioccolato fondente.

 

Barbecue vegano: i nostri consigli per renderlo perfetto

Come hai visto una buona grigliata non è solo quella a base di carne, anche l’alternativa vegetariana può rendere il tuo BBQ all’aperto altrettanto unico, gustoso e, soprattutto, salutare.

Con queste dritte tua grigliata vegan sarà davvero un successo e perché no, potrebbe diventare una nuova tradizione da seguire per abbracciare uno stile di vita più sano e sostenibile:

  • Dai sempre un tocco in più: che sia una marinata o un condimento particolare, dai una sferzata alla monotonia. Osa aggiungendo e abbinando tra loro sapori più particolari, come lime, menta, coriandolo, zenzero, salsa di soia, paprika, curry ecc…;
  • Scegli la varietà degli ingredienti: non solo peperoni, zucchine e mais. Ci sono tanti altri tipi di vegetali che puoi mettere sul grill, usali;
  • Sperimenta tutti i sostituti alla carne e ai formaggi: bistecche di seitan, salsicce di tofu, burger di ceci o fettine al tempeh fermentato. Formaggi di anacardi o di mandorle. Ci sono alternative per tutti i gusti che puoi acquistare o provare a preparare in casa;
  • Prova nuove combinazioni: verdure ripiene, all’insalata o al cartoccio. Non mettere freno alla tua creatività e sperimenta abbinamenti inconsueti per contorni da servire al tuo BBQ;
  • Accompagna i tuoi piatti con salse saporite: la lista di condimenti vegetali è praticamente infinita. Senape, tahina, yogurt, guacamole e l’immancabile hummus, daranno un tocco in più alle leccornie sulla griglia;
  • Non sottovalutare la frutta: banane, fichi, ananas, pere, pesche sono perfette da mettere sul BBQ. Arricchendole con frutta secca, cocco rapè o scaglie di cioccolato, potrai servire un ottimo dessert vegano;
  • Rendi ancora più green la tua grigliata vegana: utilizza piatti, bicchieri e posate compostabili e biodegradabili, meglio ancora se scegli quelli ottenuti  dai prodotti di scarto nella lavorazione di  canna da zucchero o dai gambi di sorgo.

Ora che sai come fare una grigliata 100% vegetale, potrai diventare un vero guru del BBQ.

Accendi la brace e buona grigliata.