gestire lo stress del post vacanze

Come gestire lo stress del rientro dalle vacanze

Quanto può essere pesante il rientro dalle vacanze?

Riabbracciare le normali attività quotidiane comporta spesso ansia, stress e fatica. Di colpo si passa dai ritmi lenti delle vacanze a quelli frenetici della vita quotidiana.

Le ferie come si sa sono un momento da dedicare completamente alla cura del sé. Giorni in cui staccare dalla routine quotidiana, svagare la mente dalle preoccupazioni lavorative e ritrovare la carica e la motivazione perdute. 

C’è chi addirittura ne approfitta per fare del sano digital detox. Via telefoni, smartphone e tablet per ritrovare finalmente se stessi e il proprio equilibrio interiore.

Se è vero che al ritorno dalle vacanze ci sentiamo più produttivi, è altrettanto vero che – tempo una settimana – finiamo tutti per incappare nella più classica Sindrome da Rientro.

Ovvero mandare in fumo e sprecare tutta l’energia benefica che hai accumulato durante le tue vacanze. La post-vacation blues è un vero e proprio malessere psico-fisico: disturbi del sonno, difficoltà a concentrarsi, cattivo umore, spossatezza e una leggera depressione.

Come superarla?

Leggi il nostro articolo e scopri in che modo puoi rendere il tuo rientro dalle vacanze il meno traumatico possibile.

Perché il ritorno dalle ferie genera ansia e stress?

Il malessere da rientro colpisce soprattutto chi ritorna al lavoro dopo un lungo periodo di stop, riprendendo immediatamente quei ritmi frenetici e stressanti pre-ferie

La ripresa delle attività quotidiane dopo un periodo di vacanza più o meno lungo e rilassante, comporta ovviamente un cambio di abitudini e ritmi di vita.

Si passa di colpo dall’avere la mente sgombra e serena, a una testa affollata da  impegni e scadenze da rispettare. Tutto questo inevitabilmente genera uno stato d’animo ansioso, che si manifesta con disturbi di natura fisica e psicologica come:

  • Stanchezza fisica
  • Irritabilità
  • Insonnia
  • Malinconia
  • Difficoltà di concentrazione
  • Disturbi della digestione
  • Emicrania
  • Dolori muscolari

Tutte condizioni certamente non piacevoli, ma fortunatamente transitorie. Tempo poche settimane e ogni disturbo è destinato a sparire, non appena ci si abitua alla nuova routine.

Pur essendo uno stato temporaneo, va affrontato in maniera adeguata. Scopri come nel prossimo paragrafo.

Come contrastare la sindrome da rientro dopo le vacanze

Preservare il proprio benessere psicofisico e non lasciarsi scoraggiare dal rientro dalle ferie richiede l’adozione di semplici strategie. 

Lo scopo è semplicemente quello di prolungare tutti i benefici accumulati durante le vacanze. Cosa puoi fare allora?

  • Programmare weekend e occasioni di evasione, più o meno lunghe, per staccare la spina lontano da casa;
  • Pianificare delle giornate di relax, una sorta di me-day da dedicare completamente alle cose che ti piace fare;
  • Dedicarsi a un nuovo hobby, concedendosi un momento di svago senza sensi di colpa;
  • Organizzare la settimana, inserendo nel planning anche dei momenti da dedicare al proprio benessere psico-fisico, anche che siano semplicemente un’uscita con amici;
  • Seguire uno stile di vita sano, il punto più importante se si vuole davvero migliorare la qualità della propria vita.

Un regime alimentare sano e bilanciato è fondamentale per un buon equilibrio psicofisico. Dovrai privilegiare pasti leggeri e salutari, a base di frutta e verdura, carboidrati semplici e integrali, e proteine magre. Questo significa anche limitare il più possibile alcol, zuccheri e fritti. 

L’esercizio fisico costante ti aiuterà a scaricare le tossine e lo stress. Quando è in movimento il corpo produce endorfine, donando una sensazione di benessere immediata. Meglio ancora se ti alleni all’aria aperta, la luce del sole è ricca di vitamina D, un antidepressivo naturale.

Anche il riposo è importante. Dormire a sufficienza è un’abitudine che dovremmo coltivare tutto l’anno, non solo in vacanza. Al rientro dalle ferie, quindi, l’ideale è sforzarsi di non andare a letto troppo tardi e dormire almeno 7-8 ore a notte. Bandita la tecnologia e ogni altra distrazione che disturbi il sonno.

Già così riuscirai a valorizzare e prolungare nel quotidiano gli effetti positivi e rigeneranti delle ferie. Vediamo quali altri consigli possono esserti utili per rendere i rientri dalle vacanze più soft.

Consigli per un buon rientro dalle vacanze

Ora che le tanto desiderate vacanze sono finite è arrivato il momento di tornare alla vita quotidiana. È davvero difficile, lo sappiamo, ma non impossibile. 

Il segreto è trovare un nuovo equilibrio che ti permetta di reggere l’impatto con il trauma del ritorno dalle ferie. 

I fastidi e i disturbi legati al “back to work” non saranno un problema. A patto di seguire i nostri consigli per un buon rientro a casa:

  1. Riprendi la routine con gradualità: comincia ad affrontare gli impegni partendo da quelli meno complessi;
  2. Stabilisci una lista di priorità;
  3. Concediti un periodo di assestamento: se possibile rientra dalle vacanze qualche giorno prima della ripresa ufficiale;
  4. Non trascurare le pause: durante la giornata riservati dei momenti di riposo per non sentirti stanco e sovraccarico;
  5. Prenditi cura di te stesso e del tuo corpo: alimentazione, riposo e attività fisica sono i 3 pilastri fondamentali;
  6. Dedica tempo al tuo benessere mentale: ritagliati spazi quotidiani o settimanali per attività gratificanti, che sia una passeggiata, un massaggio o un appuntamento dal parrucchiere;
  7. Non rinunciare alla vita sociale: riserva del tempo agli amici, alla famiglia e alle attività di svago, anche durante la settimana non solo nel weekend;

Se lo stress da rientro dalle vacanze si fa sentire nella tua quotidianità, cerca di fare tesoro della vita felice e spensierata che hai vissuto lontano da casa.

E proprio come alla fine dell’anno, stila un elenco di buoni propositi per il secondo “inizio anno”, e impegnati ad attuarli uno alla volta, con calma e con i tuoi tempi.